Emozione e ragionamento

Emotion and Reflection

the-creation-of-the-world-drawing-of-curtain-of-scene-1923
F. Leger, The creation of the World, 1923

When we think about Art, i.e. the universal Art including of course the western countries one, we mainly refer to the expression of a language that we should listen to, understand and interpret.
In my opinion then, an approach which is based only on emotions is partial and potentially misleading. Often, to describe the objects is emphasized expressiveness, the dramatic nature, his “evocation”, and far less on stylistic coherence, appropriateness of the carving, on respect for the stylistic canon.

Let’s make it clear! I appreciate expressive, powerful and evocative details, but not only this.

Given that Art is first of all a language, It is important to respect built-in rules, to enhance continuity and synthesis, to respect the stylistic coherence and epistemological rules.
Following the above statements we can say that the approach should not just be visceral, in order to actually avoid some painful delusion.

Given that my point of view tends to enhance rationality over emotion my opinion about African Art is not due to some sort of new-occidentalist pride.

Far from it!

I believe that the opposite is right. Insisting only on emotions, when we relating to tribal artifacts, confines these latter into an exotic and obscurantist aura.
As many people I am respectful and deeply attracted by that impulsive and imaginative stigma which is naturally built-in in the African Art. But stopping at that level might create the risk of perpetuating the well-known reactionary colonialism, in which the tribal art is looked at as the only expression of dark forces and energy, inexplicable to a modern eye

It’s not that…. It’s absolutely not that!

Tribal art has its own secret language, which is as worth as its undeniable external beauty ; for this reason working on tribal art as an artistic expression of a deep language, unsolved (mysterious) and poetic, hieratic and symbolic, means that we should give back these articles their rightful due in terms of dignity, beyond any sickly/boring kind of stupefaction.
That latter, of course, is foolish/absurd and ungrateful.

000aa-fetiche-picasso - copia
Nkonde Yombe and P. Picasso

L’Arte, l’intera arte compresa la nostra occidentale, è anzitutto l’espressione di un linguaggio che va ascoltato, compreso ed interpretato.
Proprio per questo, sono sempre più dell’idea che un approccio meramente emozionale sia un approccio parziale e potenzialmente fuorviante.
Dico questo perchè sempre più spesso nella descrizione degli oggetti ho notato l’enfasi sull’espressività, la drammaticità, l’evocatività….dei manufatti e molto meno sulla coerenza stilistica, sull’appropriatezza dell’intaglio, sul rispetto del canone.

Intendiamoci, sono il primo ad apprezzare ogni dettaglio espressivo, potente ed evocativo, ma fino ad un certo punto.

Se l’arte è anzitutto un linguaggio, il rispetto delle regole insite in tale sintassi, la valorizzazione degli elementi di continuità e di sintesi, la coerenza stilistica ed il rispetto epistemologico del canone stilistico non sono affatto elementi secondari.

In ragione di quanto sopra, l’approccio non puó essere soltanto “di pancia” se non vogliamo trovarci in seguito davvero con un male di pancia, reale non immaginario!

Baoule009DanzaGoli

La mia posizione in rapporto alle Arti Africane, se intende valiorizzare il versante razionale su quello emotivo non è affatto dettata da orgoglio neo-occidentalistico…tutt’altro.
Credo  che sia giusto il contrario e che insistere unicamente sul lato emozionale nel rapporto con i manufatti tribali, releghi questi ultimi in un’aura para esotica, fumistica ed oscurantista.
Sono come tutti profondamente attratto e rispettoso dello stigma pulsionale ed immaginifico insito nelle opere africane, ma fermarsi a questo livello si corre il rischio di perputuare un colonialismo reazionario di stampo colonialista che vede l’opera tribale come unica manifestazione di forze ed energie oscure quanto inesplicabili all’occhio civilizzato.10698511_476649065811421_4608207153280069762_n

Non è così…non è affatto così!

L’opera tribale vive di un suo linguaggio sotterraneo che vale quanto la sua innegabile esteriore bellezza; per questo lavorare sull’arte tribale come espressione artistica di una lingua  profonda, irrisolta e poetica, ieratica e simbolica, vuol dire restituire a queste opere una dignità ben oltre ogni stucchevole stupefazione, questa sì balorda ed irriconoscente.

Annunci

8 risposte a “Emozione e ragionamento

  1. I agree with you completely. It’s so easy to lose sight of the extent to which African sculpture is profoundly rational. One of the most visible manifestations of that rationalism is the way in which it articulates various systems of style.

    That post-card from the 1920s (I’d guess 1919-1923) is magnificent! Do you have any more information about it? I would love a high-quality scan for my research if possible!

    Thanks very much!

    Mi piace

  2. Pingback: R come… | Arti delle Mani Nere

  3. I got your point. But then the term tribal « Art » is misleading, don’t you think?
    Il n’est pas du tout certain que les africains percevaient leurs artéfacts comme une expression, une émanation artistique (au sens où nous l’entendons) !
    Et donc, dès l’abord, le débat est faussé. The discussion is biased from the very start.
    (mind you, c’è anche la possibilita che sto dicendo une sacco di stupidaggini).

    Mi piace

  4. Caro amico ti prego di leggere anche gli altri articoli in cui esprimo la mia opinione. Il fatto che i manufatti tribali nascano come espressione del “sacro” non inficia il fatto che siano anche opere d’arte.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...